Area Riservata

Mercoledì, 26 Marzo 2014 11:15

Come riconoscere la violenza psicologica e sopravvivere ad essa

Recensioni
(0 Voti)

Salve,
è da anni ( da sempre) che nella mia famiglia vivo in una condizione di forte difficoltà, sento di essere vittima di violenza sopratutto psicologica a cui ho reagito passivamente svalutando me stessa e sviluppando forti difficoltà nelle relazioni interpersonali. Ultimamente, dopo fallimenti seguiti da anni di depressione,ho cercato e cerco di reagire, ma tutto mi si ritorce contro.Sono divenuta aggressiva e mi sento fortemente in colpa per questo, non riesco a vivere una vita indipendente e dignitosa.Non ho più relazioni sociali, affetti o amicizie.Non lavoro.Le mie giornate si ripetono tutte uguali tra loro, bado alla casa, alle necessità degli altri . Tra me e la mia famiglia vi è un forte distacco emotivo. Sono profondamente egoisti, mi riversano addosso le loro ansie o scaricano su di me le frustrazioni, ma non si curano dei miei sentimenti, mi lasciano sola e sembrano incuranti del fatto che non ho prospettive future. Non riesco a capire se la loro è una reale indiffer
enza o se è un profondo rancore.Come posso sbloccarmi e liberarmi dalle dinamiche perverse insite nei mie rapporti familiari. P.S. tutti i miei familiari hanno o hanno avuto problematiche psicologiche o psichiatriche (mia madre ha vissuto periodi di depressione, mio fratello è in cura con antipsicotici, mia sorella vive da anni disturbi del comportamento alimentare)G.R

Risponde l'Equìpe dell'Associazione:

Cara G R,

comprendiamo la situazione di profondo disagio che sta vivendo nella sua familglia
Quello che ci descrive è veramente molto pesante; ci parla di violenza psicologica, indifferenza e rancore, dinamiche che sicuramente non dovrebbero far parte del contesto familiare.
Ci dice però che molti componenti della sua famiglia sono affetti da problematiche psicologiche e ci chiediamo se non siano questi i motivi di quello che lei percepisce come egoismo.
Rimane il fatto che sta vivendo una profonda sofferenza a causa di tutto ciò e riteniamo pertanto di consigliarle un supporto psicologico, per condividere queste emozioni, capirle meglio ed eventualmente essere aiutata ad acquisire una maggiore autonomia per costruire una vita propria, in un nuovo contesto sia abitativo che professionale.

Un sincero saluto

Commenta con Facebook o con DISQUS, scegli tu :-)
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornati sulle nostre iniziative e promozioni