Area Riservata

Pubblicato in Vado dallo Psicologo?

La Consulenza di coppia

Recensioni
(0 Voti)

Il seguente articolo affronta il tema del “perché” e del “quando” una coppia può decidere di chiedere l’aiuto di un esperto, facendo particolare riferimento alle motivazioni che più frequentemente possono spingere una coppia a richiedere una consulenza e agli obiettivi che tale consulenza si pone.

di Laura Bruni

 

Nel corso di una relazione di coppia vari eventi e situazioni possono determinare difficoltà nel rapporto fra i partner minando, così, i presupposti per una relazione equilibrata che possa risultare appagante e soddisfacente per entrambi.

La relazione di coppia, infatti, non è statica ma dinamica: si trasforma nel tempo in rapporto agli eventi critici che i due partner si trovano ad affrontare e che, inevitabilmente, producono dei cambiamenti nei soggetti e nella relazione. Tali eventi possono essere molteplici come, ad esempio, l’iniziare a vivere sotto lo stesso tetto, la nascita di un figlio, l’adolescenza dei figli ed il momento in cui se ne vanno di casa, il cambio di lavoro di uno dei due partner, un trasferimento, il cambiamento di alcune caratteristiche individuali dovuto all’inevitabile processo di maturazione che ognuno si trova ad affrontare.

Generalmente si arriva a chiedere il parere di un esperto quando nella coppia emergono delle difficoltà che esprimono che qualcosa non sta funzionando e che generano vissuti negativi nei partner.

Le richieste più frequenti in consulenza di coppia sono generalmente relative ai seguenti aspetti:

  • difficoltà ormai cronicizzata nella comunicazione;
  • problematiche relative alla sessualità;
  • tradimenti;
  • problematiche nel rapporto con i figli (ad esempio, nei casi in cui vi sia una netta discordanza fra i coniugi relativamente all’educazione da impartire loro);
  • situazioni in cui, pur essendo stati raggiunti livelli molto elevati di conflittualità, non ci si riesce a separare.

Inizialmente, ciò che si fa con l’esperto è cercare di comprendere e definire in modo chiaro quale sia la problematica principale che coinvolge la coppia e valutare l’eventuale motivazione di entrambi i partner nel lavorare insieme per affrontare la difficoltà presentata. L’obiettivo prioritario della consulenza è quello di offrire alla coppia un’opportunità di confronto e di incontro al fine di prendere consapevolezza dei limiti e delle potenzialità reciproche, valorizzando le risorse di ciascun membro.

Lo step successivo, qualora se ne verifichino la necessità e le condizioni adeguate, sarà quello di intraprendere un eventuale percorso terapeutico. Tale percorso potrà essere di coppia o individuale, a seconda della preminenza, nella problematica portata in consulenza, di fattori individuali o di coppia, e anche in base all’effettiva disponibilità dei partner a lavorare insieme.

Letto 1902 volte

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornati sulle nostre iniziative e promozioni